Tre persone, tra cui una bambina, falciate e uccise da automobili

Ancora sangue sulle strade italiane. Nelle ultime ore tre persone sono morte a causa di investimento da parte di auto pirata.

Verso le sei di stamane, a Eraclea Mare, comune della della città metropolitana di Venezia in Veneto, un turista di 60 anni è stato falciato e ucciso lungo la provinciale 90, nei pressi dello svincolo di Torre di Finda, da un’auto condotta da un diciottenne della zona. Qualche ora prima, a Gela, mamma e figlia di 35 e 6 anni sono state investite da una utilitaria condotta da un 23enne.

Entrambe gli investitori sono stati arrestati dai Carabinieri con l’accusa di omicidio stradale.